Uomo e donna…

amore-di-bambini

9 marzo. Giorno seguente alla festa della donna. Sarebbe bello sapere come ogni donna lo abbia celebrato, sempre che lo abbia celebrato o se molto semplicemente sia stato uno dei tanti giorni normali della settimana      Dopo il classico minestrone di facebook ,dove si leggono le solite cose scontate e smielate, oggi si ritorna alla normalità.                                 Ieri qualsiasi uomo ha pubblicato di tutto e di più: dai fiori, alle mimose, a frasi struggenti, a dichiarazioni verso la sua donna fatte neanche il giorno che si sono fidanzati, parole come rispetto e l’immancabile frase ” La donna si rispetta tutti giorni con….bla bla bla”    A me sarà che, tolta la vera motivazione di questa festa, tutte queste riverenze principesce degli uomini, boh, mi fanno venire un leggero prurito, sarà forse che sono io che non sono un amante dei complimenti però, insomma, non facciamo i finti perbenisti su tutto solo perchè è la giornta di…o solo per riempire una bacheca online.    La verità è che, uomo e donna, non si sa come, a volte vanno d’accordo, ma il più delle volte si maledicono l’uno con l’atro per quel famoso giorno nel quale tutto iniziò…della serie ma quel giorno non avevo niente di meglio da fare? O ma chi cazzo me l’ha fatto fa….???    Si si..frasi dette al momento, a volte per rabbia.. ma pur sempre dette. Suvvia non serve un’ enciclopedia per avere la certezza matematica che uomo e donna siano il sole e la luna, il giorno e la notte, il mare e la montagna, il caldo tropicale e il freddo antartico.

Si comincia da bambini dove lei, già astuta e furba, inizia a sottometterlo con i classici giochi terribili : “Tu fai il padre  e io farò la madre”     Il povero, che deve recitare la parte del padre e del marito, non ha diritto a nulla, non sarà mai il protagonista del gioco, dovrà in maniera disinvolta, sottomettersi a recitare quelle 3 frasi da lei imposte. ” Non devi fare questo, devi fare quello, devi prendere il bambolotto così. E poi in questo punto mi devi dire questo….”     Come non dire che noi donne nasciamo un pò rompicoglioni fin da piccole???   Arriva quella classica  età dove noi femmine siamo davvero insopportabili, delle piccole donnine che sanno tutto e che amano già il comando.

Con l’arrivo dell’adolescenza le cose non cambiano poi tanto:  i maschi, che sono interessati ancora ai videogiochi, ai motori, alla collezione di chissà quale carte…e noi già a farci belle davanti lo specchio, il primo mascara,  il primo rossetto, lo smalto.                   Loro, che ancora non sanno cosa sia una doccia ,se non il “giorno della doccia” imposto da mamma e noi che se sappiamo che c’è lui…doccia di 12 ore consecutive.   Le prime volte che ti metti quella minigonna  sperando possa guardarti, bella come non mai . e loro …con quei brufoloni  su tutta la  faccia che si organizzano per la partita di calcetto con gli amici.

La semplicità dell’uomo è un effettivo dato di fatto, l’uomo possiede pochi e semplici neuroni e tra di loro passano una vita a cercarsi, la donna ne possiede 7.000 e per questo le idee sono tante, confuse, contraddittorie,pazze, ragionevoli, assurde, contemplate… Per l’uomo un SI è un si, cazzo …Per la donna ogni risposta lascia spazio ad ogni  interpretazione. Per questo comunicare rimane ancora oggi la cosa più difficile del mondo. Noi con le nostre frasi a metà che continuiamo a credere  che loro possano intuire l’altra metà, ebbene no. Dicono si, semplicemente per non ascoltarci più perchè già una metà è davvero troppo per loro.

Noi che fin da piccole siamo ossessionate con i matrimoni. La mia Barbie si è sposata circa quella settantina di volte e  io che a mio volta mi sposavo continuamente e sfornavo bambolotti come se non ci fosse un domani, ammettiamolo DONNE  questa ossessione non passa. La donna sogna il matrimonio, come quando da piccola giocava.  E lui? Lui fin da bambino vuole sempre evitare la parte dello sposo, lo obblighiamo a mettersi li a fare finta di sposarsi con noi, di recitare quelle frasi d’amore e lui disgustato con  quel bambolotto già tra le braccia, non vede l’ora che la sua condanna arrivi a termine.  Le donne dopo già alcuni anni di relazione già sentono il richiamo. ” Amore ma hai visto Claudia e Marco dopo 3 anni sono sposati  e lei ora è incinta” e lui ” Ah, non lo sapevo, bè sono contento per loro.” Noi in quella frase avremmo voluto dire il mondo e lui che finisce così, tagliando corto ,evitando qualsiasi discorso possa prendere il volo. Per concludere : sarà pure passata la festa della donna e tutte le varie lusinghe; la donna come l’altra metà del cielo, la donna e la sua forza, la donna la donna….eppure quanto siamo lontani a volte?, quante discussioni?, quanti mal di stomaco? Quanti vaffanculo? MA… forse è proprio per questo che l’amore rimane un mistero…”Perchè lo ami così tanto? ” Perchè è lui, perchè è  fatto così”   Ci amiamo sopratutto per  i nostri incorregibili difetti, le nostre imperfezioni…è tutto questo che ci rende così unici.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...