Fatti avanti amore.

 

innamorati-sulla-spiaggia

 

A volte confondiamo l’amore con un miliardo di altre sensazioni simili ma che non sono amore, magari si avvicinino, ci sembrano e ci confondono con il loro odore ma è tutt’altro. E’ difficile capire cosa significhi davvero amare, forse per alcuni sembra così facile…trovarsi bene con qualcuno, avere tutto in comune, essere fantastici insieme.         Io sono sempre stata un carattere piuttosto complicato e quelli che erano troppo simili a me ,onestamente, li ho sempre trovati particolarmente noiosi, credo che il darsi l’uno con l’altro sia anche donarsi qualcosa di totalmente diverso. Mi piace pensare che qualcuno possa farmi vedere qualcosa con occhi nuovi, che possa mostrarmi qualcosa che fino a quel momento potevo solo vedere dal mio orizzonte. Mi piace potermi confrontare con una persona e capire le sue diversità.    Non so se amore possa significare andare allo stesso passo, tenersi per mano, vedere la stessa meta o al contrario, trovarsi in parti opposte pur desiderandosi e cercarsi circondati da   paesaggi e vedute completamente diversi l’uno dall’altro. Non so se amore e amare possa voler dire so tutto di lui, svegliarsi la mattina, darsi il bacio del buongiorno, respirarsi in  ogni istante, vivere in simbiosi, rinunciare alla partita di calcetto per andare al cinema con lei o non andare perché la partita con gli amici è.. la partita con gli amici.

Amare equivale  forse con il tempo ad abitudine? a routine?  A far si che la mia vita sia la tua, che i miei amici siano i nostri, che io e tu siamo ormai la stessa cosa?  Non so se sia questo, ma è quello che alla fine mi ha sempre portato a chiudere ogni rapporto. Se l’AMORE è davvero questo magari non è l’amore fatto per me. Ho capito cosa significasse davvero amare quanto meno ci credevo, quando non hai nessuna intenzione di innamorarti e poi lentamente succede perchè è così che deve essere. Poco a poco , passo dopo passo, quando quella conoscenza ormai inizia a diventare qualcosa di prezioso, quando cominci a conoscere anche le cosa più insignificanti, quando quei difetti in realtà non diventano dei pregi ma diventano il suo modo di fare al quale ti abitui e che poi non riesci a fare a meno. Quando ti innamori da grande è un altro tipo di amore quello che ti invade, non è l’amore adolescenziale e immaturo che ha voglia solo di sentirsi al centro dell’attenzione, è un amore diverso, più consapevole, più filosofico, fatto di progetti, di sfumature, di piccole cose ma in realtà sei tu ad attribuirgli dei significati più profondi, è fatto di conoscenze, di scoperte, di mettersi insieme, di mescolarsi, di far emergere il verde unendo insieme il blu e il giallo , di valorizzare alcuni fattori x e y e provare a calcolare qualcosa legandoli.

Ho iniziato a capire di amare quando quel guardarsi dritti negli occhi avesse mille più significati di tante parole, quando  quell’abbraccio nascondeva un ti amo, quando cucinare insieme diventava un gioco di complicità  e tirarsi la farina fino alle lacrime  sembrava essere una scena di un film romanticissimo, quando addormentarsi sul divano insieme sembrasse la normalità quotidiana di una coppia che si vede già li, ancora dopo anni avvolti in quella coperta e in quel calore, quando insaponarsi  i capelli e le spalle diventa un conoscersi in tutto e per tutto, quando mangiare fuori insieme è sapere già che cosa mangiare e dove, è svegliarsi con l’aroma del caffè e qualche bacio morbido, è continuare a dirsi sei bellissima/o pur conoscendosi a memoria ma rimanere affascinato ogni volta come la prima, è litigare per la spesa, è quel “vorrei che facessi mille cose in più ma non le fai”, è quando avresti dovuto fermarmi e non l’hai fatto,  è il quando  si  arriva alle mani per  gelosia,  è quel vaffanculo urlato al telefono, è quando  si fanno promesse e quella tremenda paura che non si realizzino.

L’amore per me è stato come se le vita mi avesse dato delle buone carte da giocare ma, alla fine, come nelle migliori partite, non sai giocarle bene, un pò perchè non sei un esperto, un pò perché hai la sfiga addosso, un pò perchè non sai barare…tenti e sbagli e poi conseguentemente è più dura poter  vincere.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...